L’artrite reumatoide è una patologia cronica, autoimmune e infiammatoria che colpisce le articolazioni. È caratterizzata da un’infiammazione persistente delle membrane sinoviali delle articolazioni, che può portare a danni strutturali delle articolazioni stesse e a disabilità a lungo termine.

Gli individui affetti da artrite reumatoide possono sperimentare sintomi come dolore articolare, gonfiore, rigidità articolare e degradazione progressiva delle articolazioni coinvolte.

Le cause esatte dell’artrite reumatoide non sono completamente comprese, ma si ritiene che sia il risultato di un’interazione complessa tra fattori genetici, ambientali e immunologici. Alcuni fattori di rischio noti includono il fumo, l’obesità e l’esposizione a determinati agenti infettivi.

Gli effetti dell’artrite reumatoide possono essere estremamente debilitanti. Oltre alla progressiva deteriorazione delle articolazioni, i pazienti possono sperimentare ridotta funzionalità articolare, disabilità fisica, e impatto negativo sulla qualità della vita. Al di là del coinvolgimento articolare, l’infiammazione sistemica associata all’artrite reumatoide può anche contribuire a un aumento del rischio di malattie cardiovascolari, osteoporosi e altri problemi di salute.

Cause:

  • Causa esatta sconosciuta, probabilmente dovuta a una combinazione di fattori genetici e ambientali che innescano una risposta immunitaria anomala.
  • Più comune nelle donne e spesso insorge tra i 30 e i 60 anni.

Effetti:

  • Infiammazione delle articolazioni, soprattutto di mani, polsi, ginocchia e caviglie.
  • Dolore, rigidità, gonfiore e limitazione del movimento nelle articolazioni colpite.
  • Con il tempo, può causare deformità e distruzione delle articolazioni.
  • Può anche interessare altri organi come cuore, polmoni, occhi.

Rimedi:

  • Farmaci antinfiammatori (FANS, corticosteroidi)
  • Farmaci modificanti la malattia (DMARDs) come metotressato, leflunomide, sulfasalazina
  • Farmaci biologici (anti-TNF, anti-IL6) in casi gravi
  • Terapia fisica e occupazionale per mantenere la mobilità
  • Chirurgia (protesi articolari, interventi per correggere deformità) nei casi più gravi

L’obiettivo del trattamento è ridurre l’infiammazione, alleviare i sintomi e rallentare la progressione della malattia per preservare la funzionalità articolare.

È importante una diagnosi precoce e un trattamento tempestivo sotto la guida di un reumatologo per migliorare la prognosi e la qualità di vita del paziente.

———————————————————————————

Selezionate la specializzazione medica correlata

La tua salute sarà presto nel palmo della tua mano!

"Un nuovo modo innovativo di vivere l'esperienza digitale è in arrivo. Stiamo lavorando per dare vita alla nostra APP! Non vediamo l'ora di condividerla con te!"

med app