Nevralgia

La nevralgia è una condizione dolorosa caratterizzata da dolori intensi e lancinanti lungo il percorso di un nervo. Questo dolore può essere cronico o episodico e si manifesta spesso senza una causa immediatamente evidente. Le forme più comuni di nevralgia includono la nevralgia del trigemino, che colpisce il viso con episodi di dolore fulminante simile a scosse elettriche, e la nevralgia post-erpetica, che si sviluppa dopo un’infezione da herpes zoster e può persistere per mesi o anni. Altre forme di nevralgia includono la nevralgia occipitale, che coinvolge i nervi occipitali alla base del cranio, e la nevralgia intercostale, che colpisce i nervi tra le costole.

Cause

Le cause della nevralgia possono essere varie e dipendono dal tipo specifico di nervo coinvolto. Tra le cause comuni ci sono lesioni traumatiche che danneggiano il nervo, compressioni dovute a strutture circostanti come muscoli o vasi sanguigni, o infezioni virali che colpiscono direttamente il sistema nervoso. Altre cause possono includere malattie croniche come il diabete, che possono danneggiare i nervi nel tempo, e condizioni infiammatorie che possono irritare o comprimere i nervi. In alcuni casi, la causa può rimanere sconosciuta.

nevralgia del trigemino

Sintomi

Il sintomo predominante della nevralgia è il dolore acuto e penetrante lungo il percorso del nervo interessato. Questo dolore può manifestarsi come una sensazione di scossa elettrica, pizzicore, bruciore intenso o dolore lancinante. La durata del dolore può variare da brevi scosse a episodi prolungati di intensità variabile. Nei casi più gravi, il dolore può essere costante e debilitante, influenzando significativamente la qualità della vita del paziente. Altri sintomi possono includere sensibilità al tocco, alterazioni della sensibilità cutanea, debolezza muscolare e spasmi.

Diagnosi

La diagnosi di nevralgia inizia con una dettagliata anamnesi medica e un esame fisico approfondito. Il medico raccoglie informazioni sui sintomi del paziente, inclusa la frequenza e l’intensità del dolore, e cerca di identificare eventuali fattori scatenanti o allevianti. Esami diagnostici come la risonanza magnetica (RM) o la tomografia computerizzata (TC) possono essere utilizzati per escludere altre cause di dolore e identificare eventuali lesioni o compressioni nervose. L’elettromiografia (EMG) può essere eseguita per valutare la funzione nervosa e la conduzione degli impulsi nervosi.

nevralgia

Trattamento

Il trattamento della nevralgia mira a ridurre il dolore e migliorare la funzionalità del paziente. Le opzioni terapeutiche dipendono dalla causa sottostante e dalla gravità dei sintomi. I farmaci antiepilettici come la carbamazepina e la gabapentina sono spesso prescritti per ridurre l’attività nervosa anormale e alleviare il dolore neuropatico. Gli antidepressivi triciclici come l’amitriptilina possono essere utilizzati per il loro effetto analgesico. In alcuni casi, iniezioni di anestetici locali o corticosteroidi direttamente nel sito del nervo possono fornire sollievo temporaneo. Nei casi gravi o resistenti al trattamento farmacologico, possono essere considerate procedure chirurgiche per decomprimere il nervo o bloccare selettivamente le vie nervose responsabili del dolore.

Facebook
LinkedIn
X
WhatsApp
Email

La tua salute sarà presto nel palmo della tua mano!

"Un nuovo modo innovativo di vivere l'esperienza digitale è in arrivo. Stiamo lavorando per dare vita alla nostra APP! Non vediamo l'ora di condividerla con te!"

med app